CITY SONDOLS
workshop di Matteo Marangoni
per Sonic Somatic
in collaborazione con Tempo Reale
Villa Strozzi, Firenze 19 > 21 ottobre 2016

Sonic Somatic in collaborazione con Tempo Reale promuove il workshop CITY SONDOLS: l’arte dei rumori da una prospettiva urbanistica condotto dall’artista Matteo Marangoni iii (instrument inventors initiative). Il workshop si svolgerà a Firenze il 19, 20 e 21 ottobre e sarà funzionale alla preparazione e realizzazione della performance sonora City Sondols (Firenze, 21 ottobre 2016).
Il workshop è rivolto a sei artisti e musicisti seIezionati attraverso una open call.
Le candidature dovranno essere inviate entro il 10 ottobre 2016.

Gli ambienti urbani sono progettati, organizzati e rappresentati er lo più con gli strumenti derivati al campo dell'ottica: dai rendering architettonici alle fotografie satellitari di google maps. Eppure la nostra esperienza della città è anche profondamente influenzata da fenomeni di tipo acustico. Partendo da un interesse per la percezione uditiva dello spazio urbano e dell’architettura, il workshop propone strategie di appropriazione temporanea degli spazi urbani e architettonici, trasformandoli in scenografie per rituali sonori ed estetici in cui si confonde la linea tra protesta, gioco ed esplorazione sensoriale.

PROGRAMMA
Il workshop si svolgerà presso Villa Strozzi, nella sede di Tempo Reale, e alternerà momenti di approfondimento teorico in studio a elaborazioni pratiche sul campo. I partecipanti saranno introdotti ad alcuni concetti di riferimento sul paesaggio sonoro e lo spazio pubblico, con esempi di opere musicali e sonore dalle avanguardie storiche agli esempi più contemporanei. Un’attenzione particolare sarà dedicata all’ecolocazione come tecnica di “percezione attiva”. Saranno quindi analizzati alcuni apparecchi usati per scandagliare lo spazio acustico e verranno realizzati strumenti elettronici DIY.

Obiettivo del workshop sarà la realizzazione di una composizione sonora e di un percorso coreografico che saranno presentati al pubblico nella notte di venerdì 21 ottobre.

CONOSCENZE NECESSARIE
Non sono necessarie conoscenze specifiche, ma è richiesta una disposizione aperta verso attività nuove ed inusuali. Sono incoraggiate iscrizioni da parte di artisti con esperienze performative, in senso ampio (musica, teatro, danza, performing art) e nell’ambito della musica elettronica dal vivo. Gli strumenti utilizzati per la performance saranno elettronici. 

ORARIO
Il workshop sarà di tipo intensivo e prevede la completa disponibilità dei partecipanti durante i giorni 19, 20 e 21 ottobre, comprese, se necessario, alcune ore notturne.

COME ISCRIVERSI
Inviare una breve lettera motivazionale e il proprio curriculum vitae all’indirizzo sonicsomatic@gmail.com con oggetto “Workshop Matteo Marangoni”.
La partecipazione è limitata a un massimo di 6 persone.
Il workshop è gratuito.

La scadenza per la presentazione delle iscrizioni è il 10 ottobre 2016.
I partecipanti saranno informati della selezione entro il 13 ottobre 2016.

Matteo Marangoni
Focalizzandosi sul potenziale dell'ascolto per stabilire nuove connessioni tra persone, luoghi e oggetti, le performances e le installazioni di Matteo Marangoni impiegano field recordings, archivi sonori, programmazione ed elettronica DIY. Alla ricerca di un uso non convenzionale delle tecnologie audio e di altri media, il suo lavoro indaga le relazioni che intercorrono tra suono, spazio e corpo, coinvolgendo l'ascoltatore attraverso esperienze fisiche che modulano lo spazio tra soggetto e oggetto.
Dopo gli studi alla Scuola di Musica di Fiesole, a Tempo Reale e all’Università di Firenze, Matteo Marangoni ha ottenuto un Master in Arte e Scienza all’Aia in Olanda, dove vive e lavora. Il suo lavoro è stato presentato a Stroom Den Haag (L'Aia), STEIM (Amsterdam), Ethonologisches Museum (Berlino), November Music (Den Bosch), NAISA (Toronto), European Media Art Festival (Osnabruck), Centrale Fies (Dro), Triennale di Milano (Milano), Fabbrica Europa (Firenze), Cardelli e Fontana (Sarzana), Q-02 (Bruxelles), Signal Raum (Monaco), la Biennale Internazionale di Musica Contemporanea (Capodistria), Goldsmith’s University (Londra), National Taiwan University of the Arts (Taipei) e Centro Centro (Madrid). La sua installazione Quiet Before the Storm ha ricevuto una menzione al Sonic Arts Award 2014. A Firenze era membro di Switch - Creative Social Network, di cui curava le attività di SoundKino, conclusasi con la mostra Taming Technology a Le Murate nel 2011. A L’Aia ha fondato il collettivo iii (instrument inventors initiative) con cui organizza un programma di residenze, commissioni, e performance sonore, tra cui il programma nomadico No Patent Pending che ha avuto 25 edizioni in diverse città Europee, ricevendo il premio annuale della Fondazione Logos di Ghent nel 2014. Scrive regolarmente sulla rivista Neural.
instrumentinventors.org

TEMPO REALE. Centro di ricerca, produzione e didattica musicale
Fondato da Luciano Berio a Firenze nel 1987 è oggi un punto di riferimento per la ricerca, la produzione e la formazione nel campo delle nuove tecnologie musicali e della musica elettronica. Dalla sua costituzione il Centro è stato impegnato nella realizzazione delle opere di Berio, opere che lo hanno portato a lavorare nei più prestigiosi contesti concertistici di tutto il mondo. Lo sviluppo di criteri di qualità e creatività derivati da queste esperienze si è riverberato nel lavoro condotto continuativamente tanto con compositori e artisti affermati quanto con giovani musicisti emergenti. I temi principali della ricerca riflettono un'idea di poliedricità che da sempre caratterizza le scelte e le iniziative di Tempo Reale: l'ideazione di eventi musicali di grande spessore, lo studio sull'elaborazione del suono dal vivo, le esperienze di interazione tra suono e spazio, la sinergia tra creatività, competenza scientifica, rigore esecutivo e didattico. Alle attività di ricerca in queste aree, vengono affiancate regolarmente manifestazioni, incontri e progetti sul territorio che vedono il Centro collaborare con le principali istituzioni della Toscana, sia in campo musicale, teatrale e di danza, sia nella promozione di una fitta rete di esperienze didattiche.
Dal 2013 Tempo Reale è Ente di Rilevanza per lo Spettacolo dal Vivo della Regione Toscana.
www.temporeale.it